https://www.imprenditoreitaliano.it/2013/02/11/la-massa-degli-strambi-i-dis-collaboratori-e-i-livelli-di-crisi-della-tua-azienda/ Gestione aziendale | La massa degli strambi, i dis-collaboratori e i livelli di crisi della tua azienda | Imprenditore Italiano

La massa degli strambi, i dis-collaboratori e i livelli di crisi della tua azienda

By on Febbraio 11, 2013

Ecco cos’ho per te questa settimana:

1. La massa degli strambi, ecco il nuovo consumatore
2. I Dis-collaboratori nella tua azienda, come gestirli?
3. Come valutare il livello di crisi di un’azienda

1. La massa degli strambi, ecco il nuovo consumatore

Il tempo libero, cioè non occupato dal lavoro o da incombenze di qualsiasi genere è per definizione il momento in cui si esercita la facoltà di scegliere, e quando si può scegliere di fare qualsiasi cosa non si sceglierà mai di fare quello che fanno tutti gli altri. La possibilità di scegliere porta con sé l’esigenza di scegliere, decretando così la fine della massa.
I cosiddetti normali, ovvero la massa, sono sempre meno, mentre gli strambi sono sempre di più. Ciò significa che la massa tende a scomparire soppiantata da un numero sempre crescente di strambi, la cui percentuale invece tende ad aumentare.”

Tratto dal nostro nuovissimo eBook ‘L’era del Web Marketing e la fine delle 4P’, primo volume della collana ‘Web Marketing per Imprese e Professionisti’ .

All’interno di questo primo volume, che ti ricordiamo puoi scaricare direttamente su Amazon.it (a questo link:http://www.amazon.it/marketing-delle-imprenditori-professionisti-ebook/dp/B00A7XIENA) , andremo alla scoperta di tutti gli aspetti fondamentali che legano il nuovo mercato, il nuovo modo di fare business, il nuovo modo di vendere i propri prodotti con le moderne tecniche di web marketing. In poche parole il NUOVO MARKETING.

Se vuoi far sì che i consumatori ‘strambi’ della rete ti trovino qui su internet hai bisogno di un sistema professionale di web marketing e di affidarti a professionisti del settore, clicca qui:http://www.webmarketingitaliano.it/trova-clienti/

2. I Dis-collaboratori nella tua azienda, come gestirli?

Quando l’imprenditore si accorge che i suoi dipendenti, anziché lavorare per il bene dell’azienda, ‘remano contro’, deve assolutamente allontanare i soggetti in questione perché se egli spende dei soldi per qualificare i collaboratori e nonostante tutto il personale ha una mentalità ‘negativa’, questo atteggiamento si ripercuoterà inevitabilmente sull’azienda stessa e l’imprenditore avrà perso il denaro investito per la formazione del dis-collaboratore e – cosa ancora più rilevante – avrà compromesso il rapporto di stima e fiducia con i propri clienti.
Non cercate di cambiare l’atteggiamento di queste persone: perdereste soltanto il vostro tempo cercando soluzioni alternative che non si riveleranno efficaci e ciò vi costerà caro in termini economici, certamente, ma soprattutto in termini di immagine. Un dis-collaboratore può costare all’azienda più del doppio del suo stipendio.

Il mondo è cambiato per cui è cambiato il modo di gestire la tua impresa! Con il nuovo eBook ‘Guida alla gestione dell’impresa del futuro’ capirai come il web marketing, la gestione dei collaboratori e il modo di innovare saranno le nuove sfide chiave da affrontare per far sì che la tua impresa possa affermarsi nei prossimi anni!

Cogli al volo dunque questa grande opportunità, clicca qui:http://www.amazon.it/Guida-gestione-dellImpresa-Futuro-ebook/dp/B00AQZE66S/ref=sr_1_3?ie=UTF8&qid=1356088072&sr=8-3

Se ti senti impreparato su questi aspetti o vuoi essere aiutato nella gestione della tua attività prova con il nostro servizio Tutoraggio Aziendale, per tutte le info clicca qui:http://www.controlloaziendale.it/servizi/tutoraggio-aziendale/

3. Come valutare il livello di crisi di un’azienda

Nella prima fase di una Ristrutturazione Debiti il consulente analizza la situazione finanziaria dell’azienda allo scopo di classificare la crisi assegnando il relativo livello di gravità che varia in maniera crescente da 1 a 4.
In tal modo l’imprenditore avrà consapevolezza della gravità della propria situazione e delle azioni che dovranno essere intraprese per risolvere la crisi. Inoltre, avendo consapevolezza della gravità della crisi, l’imprenditore saprà a quale obiettivo tendere e come impiegare le risorse di cui dispone e quali meccanismi potrà impiegare.

Se la tua azienda è in sofferenza, se si trova in crisi di liquidità, se i debiti con fornitori ed erario ti attanagliano o anche se solamente inizi a percepire i primi sentori della crisi richiedi tutte le informazioni sul servizio Ristrutturazione Debiti del networkwww.consulentiaziendaliditalia.it, clicca qui:http://www.consulentiaziendaliditalia.it/ristrutturazione-debiti/

You must be logged in to post a comment Login