https://www.imprenditoreitaliano.it/2013/03/20/i-non-clienti-il-passaggio-generazionale-ed-il-leading-strumento-di-caccia/ Gestione aziendale | I non clienti, il passaggio generazionale ed il #leading strumento di caccia | Imprenditore Italiano

I non clienti, il passaggio generazionale ed il #leading strumento di caccia

By on Marzo 20, 2013

Ecco cos’ho per te questa settimana:

1. I non clienti per i tuoi prodotti
2. Il leading, come cacciare nuovi utenti per il tuo sito
3. Il passaggio generazionale come fattore di crisi

1. I non clienti per i tuoi prodotti

Vale la pena modificare l’approccio alla produzione provando a creare prodotti per il cliente, invece che cercare clienti per i prodotti.

Mi spiego meglio con un esempio. Pensate al latte di mucca: la maggior parte delle persone che consumano latte vaccino acquistano il latte intero, supponiamo ad esempio che il 60% di chi beve latte consumi abitualmente latte intero, che è quindi il latte di mucca più venduto.

Ora questo 60% del mercato viene conteso da diversi produttori; ammettiamo che la vostra azienda sia una delle dieci aziende che producono latte intero: la vostra fetta di mercato sarà intorno al 6%. Con una buona campagna di marketing potrete arrivare a conquistarvi il 10% del mercato.

Non male, ma … il restante 40% del mercato del latte? Che latte compra chi non compra il latte intero? È presto detto: chi non consuma latte intero acquista latte parzialmente scremato, latte scremato, latte al cacao, latte ad alta digeribilità, latte con aggiunta di fibre, latte con probiotici, latte alta qualità, latte crudo.

Prese singolarmente, le fette di mercato di questi prodotti posso sembrare esigue, perché in quel 40% sono compresi almeno una decina di prodotti simili, ma diversi.

Il punto però è che sommando tutte le varianti otteniamo una fetta di mercato piuttosto ampia che sarebbe un peccato non sfruttare.

Il mondo è cambiato per cui è cambiato il modo di gestire la tua impresa! Con il nuovo eBook ‘Guida alla gestione dell’impresa del futuro’ capirai come il web marketing, la gestione dei collaboratori e il modo di innovare saranno le nuove sfide chiave da affrontare per far sì che la tua impresa possa affermarsi nei prossimi anni!

Cogli al volo dunque questa grande opportunità, clicca qui://www.amazon.it/Guida-gestione-dellImpresa-Futuro-ebook/dp/B00AQZE66S/ref=sr_1_3?ie=UTF8&qid=1356088072&sr=8-3

Se ti senti impreparato su questi aspetti o vuoi essere aiutato nella gestione della tua attività prova con il nostro servizio Tutoraggio Aziendale, per tutte le info clicca qui:www.controlloaziendale.it/servizi/tutoraggio-aziendale/

2. Il leading, come cacciare nuovi utenti per il tuo sito

Il leading è l’attività di web marketing con cui è più facile identificare il web marketing nel suo complesso poiché è l’insieme delle azioni intraprese da un’azienda per diffondere il proprio messaggio tramite il web, con lo scopo di attrarre l’attenzione degli utenti di internet e indurli a visitare il proprio sito.

Il fine dell’attività di leading è quello di convincere il visitatore, il fan o il follower, che è arrivato nel posto giusto e rassicurarlo in modo da convincerlo a fornire i propri dati e contatti che verranno utilizzati nelle fasi successive del sistema di web marketing.

Quindi, lungi dall’identificarsi con il web marketing stesso, l’attività di leading è solo la fase iniziale del sistema, anche se è difficile negare il fatto che senza leading il web marketing non esisterebbe nemmeno.

Per sapere come svolgere al meglio l’attività di leading e come catturare i vostri potenziali clienti attraverso le giuste mosse di web marketing, ecco il nostro nuovo eBook ‘Le attività per fare Web Marketing’, da oggi acquistabile su Amazon.it

Se vuoi formarti sul Web Marketing acquista qui gli eBook di Simone Brancozzi e metti iI link:www.amazon.it/s?_encoding=UTF8&field-author=Simone+Brancozzi&search-alias=digital-text

Se vuoi far sì che nuovi clienti ti trovino qui su internet hai bisogno di un sistema professionale di web marketing e di affidarti a professionisti del settore, clicca qui:www.webmarketingitaliano.it/trova-clienti/

Per imparare a sfruttare il Web Marketing e migliorare il tuo business organizziamo per te e per la tua azienda corsi e seminari, sia di gruppo che personalizzati!
Per tutte le info sui nostri corsi clicca qui: http://www.webmarketingitaliano.it/corsi-e-seminari/

3. Il passaggio generazionale come fattore di crisi

La transazione generazionale nelle aziende familiari è legata ad un percorso che vive a stretto contratto, con generazioni che si susseguono.

In genere si spera, che tutti i frutti del duro lavoro scaturiti dal fondatore, prima generazione, vengano mantenuti, sotto forma di: know-how, capacità imprenditoriali, capacità di saper sfruttare al meglio le risorse disponibili, etc… Purtroppo questa prospettiva si va ad assottigliare nel tempo.

Un aspetto importante da non tralasciare risiede nel fatto che il susseguirsi di questi passaggi sono avvenuti in un arco temporale differente, con situazioni economiche differenti.

E’ evidente quindi che il passaggio generazionale è un formidabile fattore di Crisi, infatti molte ricerche scientifiche sostengono che solo il 30% delle imprese familiari sopravviva al passaggio alla seconda generazione e solo il 15% supera la seconda generazione.

Perché accade questo?

Con l’eBook ‘Le crisi d’impresa: analisi e cause’ (per scaricare clicca qui: http://www.amazon.it/Le-crisi-dImpresa-analisi-ebook/dp/B00BHMC6JS/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1362215956&sr=8-1 ) si cercherà di comprendere il motivo per cui, all’interno del sistema aziendale, si verificano degli squilibri e delle inefficienze tali da generare perdite economiche e, più in generale, dissesti aziendali.

L’analisi delle cause, oltre ad essere un’attività propedeutica per affrontare qualsiasi crisi aziendale, rappresenta un utilissimo studio che genera delle abilità, che consentono di evitare, nelle aziende in crisi, di commettere quegli errori che sono all’origine delle crisi aziendali.

Molti imprenditori, moltissimi, anche di non piccole dimensioni, non conoscono quegli strumenti che possono aiutarli, che possono evitare la crisi dell’azienda e il suo fallimento.

Che cosa aspetti allora? Scarica subito l’e-book, clicca qui: http://www.amazon.it/Le-crisi-dImpresa-analisi-ebook/dp/B00BHMC6JS/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1362215956&sr=8-1

Ti ricordiamo, inoltre che fino a Martedì 19 Marzo su Amazon in omaggio trovi il nostro nuovo eBook ‘Previsione della crisi aziendale’, II volume della collana ‘Gestione e soluzione delle crisi aziendali’. Non perdere questa grande occasione, clicca qui: http://www.amazon.it/Previsione-Aziendale-Soluzioni-Aziendali-ebook/dp/B00BTGIPWO/ref=sr_1_7?ie=UTF8&qid=1363339505&sr=8-7

E se la tua azienda è in sofferenza, se si trova in crisi di liquidità, se i debiti con fornitori ed erario ti attanagliano o anche se solamente inizi a percepire i primi sentori della crisi richiedi tutte le informazioni sul servizio Ristrutturazione Debiti del networkwww.consulentiaziendaliditalia.it, clicca qui: http://www.consulentiaziendaliditalia.it/ristrutturazione-debiti/

E’ tutto anche per questa settimana. E mi raccomando come sempre, non esitare a rispondere a questa e-mail in qualsiasi momento.

Seguimi anche sui Social Network:

Facebook:http://www.facebook.com/pages/Simone-Brancozzi/184684151574230?fref=ts
Twitter: https://twitter.com/SimoneBrancozzi
LinkedIn: http://www.linkedin.com/profile/view?id=87172466
Google+: https://plus.google.com/u/0/105014016379687586092
Youtube: http://www.youtube.com/user/ControlloAziendale

Per qualsiasi altra informazione puoi contattarci gratuitamente ai nostri recapiti:
Brancozzi & Partners Consulting srl 0734/605020
Prof. Simone Brancozzi 335/7589095
N° verde 800135806
Email: info@controlloaziendale.it
Siti web:

www.simonebrancozzi.com
www.controlloaziendale.it
www.webmarketingitaliano.it
www.consulentiaziendaliditalia.it
www.mioebook.com

You must be logged in to post a comment Login